germano lattina
GEAPRESS – A salvarlo sono stati i membri della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA). Il Germano reale trovato nei pressi della città di Shrewsbury, ha rischiato, infatti, di morire a causa di una lattina.

Gli ispettori della RSPCA, una volta accorsi nei luoghi, si sono trovati innanzi al povero anatide che aveva incastrata nel becco una lattina metallica. In particolare, la parte seghettata della lattina era bloccata tra il  becco e la lingua. Di certo, in quello stato, deve avere sofferto molto. Oltre al dolore provato, l’animale era totalmente impedito nel nutrimento.

Gli ispettori della RSPCA, una volta provveduto a catturare il Germano reale, sono riusciti a togliere la lattina. Subito dopo il grazioso anatide è stato trasportato in un Centro di Recupero.

Secondo Elaine Williams, responsabile della RSPCA, l’animale ha perso molto sangue. “E’ stato tremendo da vedere – ha riferito Williams – Per fortuna qualcuno aveva notato il povero animale e ci ha subito comunicato quanto successo. Viceversa il Germano reale sarebbe morto di fame“.

Difficile ipotizzare per quanto tempo sia stato in quelle condizioni. Il Germano reale, però, è risultato sotto peso e questo fa presupporre un periodo non molto breve in “compagnia” della lattina.

Una violenza probabilmente non voluta, ma provocata da una disattenzione. Una volta usate, le lattine non solo devono essere ben chiuse all’interno dei sacchi dell’immondizia ma sarebbe preferibile schiacciarle. Anche in Italia sono successi casi del genere che hanno riguardato cani. Era successo tempo addietro ad Acquaviva delle Fonti con una cagnetta che trovata una lattina incastrata in bocca (vedi articolo GeaPress). Il povero animale, dopo mille difficoltà, era stato catturato dai volontari di Legalo al Cuore Onlus. Una volta operata era stata  curata ed infine data in adozione adozione. Molto bella la foto che in quella occasione era stata diffusa dai volontari  (vedi articolo GeaPress ).

A Monreale (PA), invece, era toccato ad un gatto con la testa completamente incastrata all’interno di una lattina per  pomodori (vedi articolo GeaPress). Anche in quel caso l’intervento dei volontari si era rivelato provvidenziale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati