animal equality india
GEAPRESS – Secondo il network CNN-IBN Live, in occasione dell’annuale festival di Gadhimai in questi giorni in occorso in  Nepal, non sarebbe stato rispettato il divieto di esportare animali che era stato varato dalle autorità indiane.

Come è noto nel corso del festival vengono sacrificati centinaia di migliaia di animali.

Secondo IBN Live gli animali provenienti dall’India continuerebbero a passare la frontiera. Sempre secondo il network la notizia sarebbe stata diffusa da un video distribuito dalla FIAPO (Federation of Indian Animal Protection Organization) dove però non si additano esplicitamente le autorità doganali, quanto i locali comitati di accoglienza che avrebbero in qualche maniera agevolato il passaggio di confine.

Già nella giornata di ieri la FIAPO ha comunicato dell’avvenuta macellazione di circa 4000 animali, tra piccoli bufali e capre.

La  nota positiva è la presenza lungo il confini di attivisti della FIAPO e di Animal Equality che hanno consentito la confisca di più animali. Il festival, però, è in pieno svolgimento e le macellazioni sacrificali in corso. Un impegno su due fronti, quello degli attivisti Indiani, vista la quasi coincidenza della giornata senza carne in preparazione in India e del festival per Gadhimai in Nepal. “Mentre l’India si prepara a celebrare la giornata senza carne – ha riferito la FIAPO – il vicino Nepal compie una strage di animali di proporzioni enormi“.

Secondo una nota diffusa da Animal Equality India, centinaia di animali sono stati salvati dai propri attivisti. Molti altri sono invece collassati, sfiniti dal lungo viaggio senza acqua ne cibo, prima di raggiungere i luoghi della macellazione. Sempre secondo Animal Equality India, i fedeli appena notata la presenza delle autorità indiane e la conseguente confisca dell’animale,provvedono al taglio delle orecchie al fine di riuscire comunque a portare l’offerta  alla divinità (foto Animal Equality India). Un comportamento che è stato fatto notare alla polizia. Gli animali confiscati sono stati così trattati con la curcuma che, oltre ad essere un noto ingrediente in cucina, ha anche proprietà antisettiche ed antinffiamatorie.

Come è noto il Gadhimani è una festa Indù che si tiene ogni cinque anni nel tempio di Gadhimai Bariyarpur. Nella precedente edizione, svoltasi nel 2009, si stima siano stati uccisi almeno 500.000 animali. Almeno il 70% dei fedeli provengono dagli Stati indiani dell’Uttar Pradesh e Bihar. Nel loro paese, però, questa macellazione è vietata.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati