cane nastro II
GEAPRESS – Ha ricevuto pure una medaglietta di San Cristoforo, consegnata da Padre Vincent Maroun dalla Chiesa cattolica di Charleston nella Carolina del Sud, negli Stati Uniti. Si tratta del cane Caitlyn, divenuto oggetto di un incredibile atto di maltrattamento: il muso, infatti, era stato avvolto con del nastro isolante (vedi articolo GeaPress).

Le medaglietta, stante quanto comunicato dalla Charleston Animal Society che ha in cura il cane, dovrà servire a proteggerlo nel corso dell’intervento chirurgico al quale verrà sottoposto domani. Una operazione di chirurgia plastica, che dovrà ricostruire il volto del povero animale deturpato dalla tremenda tortura. La lingua, tra l’altro, era rimasta stretta tra i denti ed è probabile la sua parziale asportazione a causa  della necrosi.

Negli Stati Uniti gli abusi in danno agli animali sono severamente puntiti. A differenza dell’Italia, dove non è neanche previsto l’arresto in flagranza per i casi di più efferata crudeltà, a Charleston il presunto responsabile è stato già individuato ed arrestato. Si tratta di un quarantenne prelevato dalla polizia lo scorso lunedì;  potrà tornare in libertà, in attesa del processo, dietro pagamento di una cauzione di 50.000 dollari. Stante quanto reso noto dalla Polizia di Nord Charleston, il cane era stato acquistato lo scorso 25 maggio ed era già noto nella zona per il buon carattere. L’uomo, però, avrebbe dichiarato di non riuscire a farlo smettere di abbaiare. Per questo, avrebbe preso del nastro isolante, avvolgendolo più volte ed in modo molto stretto attorno al muso del povero animale.

Il povero Caitlyn sarebbe stato poi legato alla catena dalla quale, per fortuna, era riuscito a liberarsi. Un passante l’aveva poi trovato e consegnato alla clinica veterinaria della Charleston Animal Society. Due ricompense, tra cui una della stessa Società, erano state offerte per rintracciare il colpevole.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati