cane canarino
GEAPRESS – E’ stato salvato dai volontari di BAWA (Bali Animal Welfare Association) un’associazione molto attiva nell’arcipelago delle Isole della Sonda

I proprietari del piccolo cane sembra lo avessero scambiato per un uccello, riferiscono con amara ironia i volontari che invitano ora ad essere aiutati nel quotidiano impegno per la protezione degli animali. Il cagnetto all’interno della gabbia era così detenuto in un giardino casalingo.

A quanto pare simili casi non sono proprio rarissimi. Altre segnalazioni sono pervenute in merito all’incredibile detenzione di chihuahua e pechinesi. Gabbie minuscole, costruite per gli uccelli e che causano problemi deambulatori ai cagnetti. A ciò si aggiunge il danno derivato dalla prolungata esposizione al sole. Un cane, infatti, non può “volare” verso il tetto della gabbietta.

Nelle scorse ore otto cani sono stati salvati da una piccola gabbia per canarini. Erano stati così abbandonati nei pressi di un contenitore dell’immondizia lungo la costa agrigentina. Avevano tre giorni di vita ed odoravano di … capra!

Di loro si stanno ora occupando i volontari dell’associazione Aronne (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati