stallone aveto
GEAPRESS – E’ iniziato stamane, presso la Commissione Territorio e Ambiente del Consiglio Regionale Ligure, l’iter legislativo della Proposta di Legge di Rete a Sinistra realtiva a “Istituzione del Santuario dei cavalli selvaggi dell’Aveto”.

“Il testo – ha dichiarato il consigliere regionale Gianni Pastorinola – prevede la creazione di un’area permanente di protezione che sia in grado rispondere a due esigenze primarie. Anzitutto dispone la tutela di questi splendidi esemplari di cavalli selvaggi, che oltre a essere un’importante risorsa ambientale, caratteristica del nostro territorio, possono diventare un’attrattiva turistica assolutamente interessante, da valorizzare; secondariamente si affronta per la prima volta, in maniera pragmatica e sistematica, un problema che negli ultimi anni ha generato disagi per le comunità locali”.

Il testo, informa la nota del Gruppo Consiliare Rete a Sinistra, prevede l’introduzione di strumenti “dolci” per il contenimento della libera circolazione degli equini, scongiurando l’insorgere di situazioni problematiche e conseguenti polemiche.

“La nostra proposta – ha aggiunto il consigliere Pastrorinola – punta a una vera soluzione eco-compatibile, nel duplice significato di protezione degli animali e di tutela del territorio. Per questo abbiamo previsto un concorso di forze fra Parco dell’Aveto, Università di Genova e associazioni che già operano per la tutela della fauna selvatica: è infatti necessario trovare una soluzione equilibrata, un percorso ponderato capace di soddisfare entrambi gli interessi in gioco . Ci auspichiamo – ha concluso il consigliere – che la discussione sia partecipata. Stiamo già promuovendo una serie di audizioni con soggetti autorevoli, i quali davvero possano valutare il testo nel merito, delineare la situazione in essere e suggerire soluzioni concrete“.

La proposta di legge sarà presentata pubblicamente il prossimo mercoledì 21 settembre, con una conferenza stampa fissata alle ore 11,30 presso gli uffici di Regione Liguria in via Fieschi (sala R3). Oltre all’illustrazione del provvedimento, sono previste una relazione sulla vita e sull’habitat del branco, corredata da materiali fotografici, e la proiezione del video-appello al presidente Toti del celebre addestratore americano Monty Roberts, già caposcuola della “doma gentile” e autore dell’autobiografia bestseller “L’uomo che ascolta i cavalli”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati