cuccioli II
GEAPRESS – Undici  cuccioli che sarebbero stati lasciati senz’acqua stipati in un’unica gabbia di mezzo metro di larghezza, collocata all’interno di una baracca in un porcile; altri tre cagnolini, invece, rinchiusi in una piccola gabbia per uccelli.

Questo lo scenario descritto dal Comando Stazione Forestale di San Benedetto del Tronto, intervenuto in seguito a una segnalazione anonima, presso un’abitazione privata nella provincia di Fermo.

Stante quanto riportato dalla Forestale la provenienza dei cuccioli sarebbe sconosciuta. Alcuni sarebbero stati strappati alle mamme alla precoce età di due mesi e mezzo, detenuti nelle piccole gabbie. L’ipotesi investigativa è che i piccoli cani fossero  in attesa di qualcuno che rispondesse agli annuni pubblicati su alcuni siti web specializzati.

Una persona è stata individuata e denunciata. Dovrà ora difendersi dall’accusa di maltrattamento di animali e detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze.

La Forestale, constatata la situazione e coadiuvati da personale veterinario da loro stessi allertato, ha immediatamente proceduto al sequestro dei 14 cuccioli.

Gli esemplari sono stati trasferiti presso un rifugio di  Montegranaro (FM) dove sono stati sottoposti alle cure necessarie in attesa dell’eventuale futura adozione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati