daniza cuccioli
GEAPRESS – I due cuccioli dell’Orsa Daniza, rimasti orfani della loro madre, continuano a muoversi lungo percorsi a loro familiari. Lo rende noto la Provincia di Trento che informa come i versanti interessati siano quelli della Val Rendena.

In alcune occasioni i due orsetti sono stati direttamente osservati e questo avrebbe consentito di acquisire ulteriori elementi sul loro stato di salute, trasmessi già alla Procura della Repubblica di Trento.

Gli orsetti, però, vengono seguiti a debita distanza al fine di evitare contatti con il personale incaricato. Quello che si vuole evitare è di interfenire con i loro spostamenti. Accanto al monitoraggio, spiega inoltre la Provincia, sarebbero  state messe in atto diverse attività volte a favorirne la sopravvivenza. Di più, però, non viene riferito.

Nel dossier Orso diffuso oggi dallo stesso Ente, ove sono riportati i successivi danneggiamenti che l’Orsa avrebbe causato dal ferragosto scorso (quando, cioè, avvenne il contatto con il cercatore di funghi), si fa inoltre cenno, sempre a proposito degli orsetti, “agli eventuali interventi che si dovessero rivelare necessari per garantire la loro sopravvivenza“. Tali interventi, non meglio specificati, sono contenuti nel documento dell’ISPRA, ove viene ribadita la prioritaria importanza sull’attento monitoraggio dei due cuccioli.

La Provincia annuncia inoltre di avere definito apposite Linee Guida per la gestione dei cuccioli e l’intenzione di istituire entro il mese di ottobre un apposito tavolo tecnico con i maggiori esperti europei.

Da quanto reso noto oggi dalla Provincia, sembra di potersi dedurre che i due piccoli animali, continuino a stare assieme.

In prossimità dei tratti stradali ad alta percorrenza, ove si ritiene più probabile che i cuccioli possano attraversare, sono stati installati appositi segnali luminosi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati