cane impiccato
GEAPRESS – Un intervento avvenuto qualche giorno addietro quando un cittadino ha segnalato alla Polizia di Stato di avere notato un cane che si stava strangolando con una catena. A quanto sembra il povero animale era stato legato ad un rimorchio di un camion parcheggiato.

In breve tempo una pattuglia della Squadra Volante è giunta sul posto individuando un rimorchio adibito al trasporto animali, al cui esterno si trovava un cane appeso per il collo ad una catena fissata nella parte superiore del rimorchio. Il cane, afferma la Polizia di Stato, era ormai stremato per lo sforzo e con una vistosa perdita di sangue dalla bocca.

Senza perdere tempo, congiuntamente ad un equipaggio dei Vigili del Fuoco, gli uomini della Polizia di Stato hanno liberato il cane, tranciando la catena e permettendogli di respirare. Il cane è stato poi affidato alle cure di un veterinario dell’ASL di Crema, chiamato dalla Centrale Operativa del Commissariato e giunto anch’egli tempestivamente sul posto.

Fortunatamente l’animale, dopo pochi istanti ha smesso di rantolare ed ha ripreso a respirare normalmente. Secondo il Veterinario non vi sono state conseguenze. Gli Agenti, nel frattempo, individuavano il padrone del cane, nonché proprietario del veicolo, che ha permesso di ricostruire con esattezza l’accaduto. A quanto sembra il padrone, dopo aver parcheggiato il rimorchio, aveva legato il cane nella cabina superiore con una catena corta. Per non farlo scappare dal finestrino, aveva lasciato parzialmente aperto lo stesso per permettergli di respirare. Il cane ha probabilmente approfittato del finestrino aperto per uscire dal camion, rimanendo però appeso per il collo alla corta catena. L’uomo è stato denunciato per maltrattamento di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati