cane gabbia
GEAPRESS – Un canile del cremonese che ad avviso dell’EITAL sarebbe stato abusivo. Questo quanto all’oggetto dell’intervento congiunto all’On.le Paolo Bernini (M5S) e dei Carabinieri del Nucleo Radio Mobile, che ha visto ancora una volta l’Eital (Ente Italiano Tutela Animali e Legalità) impegnata in difesa degli animali.

Ad essere pronta, inoltre, è l’Interrogazione Parlamentare che lo stesso Bernini presenterà per fare luce su una vicenda a quanto sembra già più volte segnalata.

Nei luoghi sarebbe stata riscontrata la presenza di decine di cani per i quali si cercherà di verificare la provenienza. Gli animali, oggetto delle segnalazioni pervenute all’Eital ed all’On.le Bernini, sarebbero stati detenuti in condizioni degli stessi definite di “verosimile maltrattamento”. In particolare, nella nota dell’Eital vengono evidenziate qualle che parrebbero come “condizioni igienico sanitarie deprecabili, strutture con tetti in amianto e pericolanti, assenza di tubazioni per l’acqua e assenza di adeguata vigilanza veterinaria“.

Dito puntato, inoltre, sui passati controlli ed in particolare sui mancati sequestri e conseguente trasporto degli animali presso strutture autorizzate.

Eppure, sottolinea l’Eital, il Sindaco aveva emesso Ordinanza urgente di sgombero sospesa, però, dal TAR. Si attende ora la sentenza di merito.

Una denuncia verrà inoltrata presso la Procura della Repubblica competente con il fine di potere fare luce sulla vicenda.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati