aquila reale pol prov
GEAPRESS – Intervento, ieri pomeriggio, dagli agenti della Polizia Provinciale sull’Altopiano di Asiago, in provincia di Vicenza.

Alle porte di Conco è stato infatti recuperato  un giovane maschio di Aquila reale. Il grande rapace, presumibilmente di un anno di età, è stato avvistato da 3 appassionati del Club Alpino Italiano, incuriositi e preoccupati dal fatto che fosse a terra ed in piedi.

Subito è partita la telefonata alla Polizia Provinciale, intervenuta sul posto con gli Agenti Emanuele Pernechele e Dario Cappellaro del distaccamento di Bassano del Grappa. Le due guardie provvedevano al laborioso recupero, riuscendo dopo un paio di ore di sforzi a catturare il maestoso rapace ed a metterlo in sicurezza all’interno di un’apposita gabbia oscurata.

Probabilmente – hanno riferito gli Agenti della Polizia Provinciale – viste le condizioni della mucosa, è stato vittima di un avvelenamento, magari per aver mangiato un topo a sua volta avvelenato. Fatto sta che non riusciva a volare”. Attivate tutte le procedure, i due Agenti hanno poi provveduto a consegnare il rapace ai sanitari per le cure del caso, i quali, però, hanno ritenuto opportuno trasferirlo al Dipartimento Patologia aviare dell’università di Bologna, diretto dal professor Mauro Delogu, per capire la reale portata del problema. “La speranza – concludono gli Agenti – è quella che l’Aquila reale torni presto per essere liberata a casa sua, sull’Altopiano dei Sette Comuni”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati