cane camion cina
GEAPRESS – Un camion con circa 200 cani è stato intercettato poche ore addietro nei pressi della città di Xian nella provincia cinese dello Shaangxi.

Non è ancora chiaro l’esito di tale vicenda, ma la polizia è già stata avvisata. Come è noto, la speranza che i poveri animali possano essere consegnati agli animalisti, si basa sulla verifica dell’irregolarità del trasporto. In alcune regioni della Cina, infatti, non è illegale cibarsi di carne di cane, ma gli animali devono aver superato la quarantena e provenire da allevamenti. Un fatto che determina costi esorbitanti spesso aggirati con il prelievo dei cani di strada o il furto di quelli padronali.

A bloccare il camion di Xian sono state infine ben 17 macchine di animalisti. Una primo veicolo ha lanciato l’allarme appena notato il camion e sul web sono state diffuse le coordinate del luogo. Velocemente sono arrivati altri mezzi che, lavorando assieme, sono risciti a fermare il camion.

A diffondere la notizia è stata l’ONG Animal Welfare project. Nelle prossime ore si saprà se i cani verranno salvati (come spesso succede) oppure riconsegnati al trasportatore. Nel primo caso inizieranno subito a diffondersi gli appelli per fare affluire in zona trasportini, cibo oltre che la disponibilità di Veterinari e volontari.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati