cebo
GEAPRESS – Una scimmia cappuccina è stata persa stamani al chilometro 271 della superstrada tra Cecina e Bibbona, in provincia di Livorno. La scimmia è fuggita da un furgone in transito e sarebbe stata soccorsa da alcune persone che si trovavano nei luoghi. A quanto pare il conduttore del furgone con  rimorchio al seguito, non si è accorto di nulla. La scimmietta presentava invece delle escoriazioni alla testa.

Nei luoghi la Polizia Stradale – Distaccamento di Venturina ed il Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Cecina.

Il furgone che ha “perso” la scimmia è tutt’ora non individuato. L’animale, invece, è stato consegnato allo zoo di Pistoia.

In Italia la detenzione dei primati è vietata. Fanno eccezione circhi e zoo autorizzati oltre che laboratori per la sperimentazione animale. Nessun divieto, tranne che per le scimmie antropomorfe, è infatti stato previsto dal Decreto Legislativo approvato lo scorso 4 marzo dal Governo e che dovrebbe regolamentare tale contestata pratica. In Italia non si possono allevare scimmie per la vivisezione ma è consentito importarle anche se appartenenti a specie protette.

Nulla può però dirsi sulla scimmia cappuccina in questione. Se cioè trattasi di un traffico autorizzato oppure illegale.

 

AGGIORNAMENTO:  Un comunicato del Corpo Forestale dello Stato, Comando di Livorno, ha rivelato come la scimmia in questione era un Cebo dai cornetti (Cebus apella), ovvero una graziosa scimmia cappuccina di piccola taglia originaria delle aree equatoriali del Sud America.

Si tratta di un animale giovane effettivamente caduto da un furgone è soccorso da un privato che ha allertato la Polizia Stradale, Distaccamento di Venturina.

L’episodio, del tutto inusuale per la dinamica e gli sviluppi, ha causato dei rallentamenti al traffico. L’animale è stato quindi  recapitato alla Forestale di Cecina (Ufficio Territoriale Biodiversità) per la consegna al Nucleo CITES di Pisa del Corpo Forestale dello Stato, e il trasferimento immediato allo Zoo di Pistoia dove verranno prestate le cure veterinarie necessarie.

Nonostante l’inevitabile stress subito a seguito della caduta, ad un primo esame sommario il Cebo è apparso in buone condizioni (solo lievi escoriazioni sulla testa), ma gli accertamenti sanitari forniranno un quadro più dettagliato.

Purtroppo il furgone che ha “perduto” la scimmia ha fatto perdere a sua volta le proprie tracce e al momento non è possibile risalire al proprietario responsabile dell’accaduto, non essendo l’animale fornito di microchip.

La Forestale di Livorno provvederà ad informare l’Autorità Giudiziaria, in quanto si profila il reato di abbandono di animali (Art. 727 del Codice Penale); inoltre la specie rientra da quelle potenzialmente pericolose per l’incolumità pubblica (normativa CITES; legge n. 150 del 1992).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY