DCIM100MEDIA
GEAPRESS – Intervento dei Sottufficiali ed Agenti  dei Comandi Stazione Forestali di Allerona e Orvieto  del Corpo forestale dello Stato  in un controllo congiunto  volto alla verifica e  prevenzione  del  fenomeno  del  maltrattamento  degli animali.

Nel corso dell’operazione si è rinvenuto un ricovero in  località  Fondacce del Comune di Castel Viscardo (TR) definito dagli inquirenti come “fatiscente” e dove erano detenuti alcuni cani  in condizioni  descritte dagli inquirenti come non  idonee  a  garantire  il  loro  benessere.

L’accertamento era mirato sulle condizioni in particolare di alcuni cani, ritenute particolarmente gravi. Tra questi quattro cuccioli e, separata da loro, la  madre.

L’intervenuto dell veterinario della USL Umbria 2 ha così permesso di rilevare come gli animali si presentavano  denutriti  e detenuti  in condizioni igienico-sanitarie non idonee e incompatibili con la loro natura. La Forestale riferisce altresì come gli stessi cani erano ricoverati all’interno di un fabbricato fatiscente e pericolante con pavimentazione in cemento; un luogo adibito nel passato a porcilaia, ricoperto da numerose deiezioni e rifiuti, il cui unico riparo  era costituito  da alcune lamiere appoggiate al muro.

Agli atti degli inquirenti anche la mancata protezione dal freddo e dalle intemperie; la struttura era priva di tetto mentre il solaio del  piano primo  si presentava sfondato. Le aperture ai lati del fabbricato erano inoltre prive di infissi.

Per questi motivi i cani sono stati  sequestrati  ed  il proprietario è  stato  denunciato a  piede libero  all’ Autorità Giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati