cavalla
GEAPRESS – Le voci fino ad ora circolate riferiscono di un animale ancora abbattuto con l’aggravio di un probabile allattamento in corso. Tale ultima ipotesi sarebbe stata riferita domenica scorsa nei luoghi dell’incidente. Presenti, oltre alla Polizia Municipale ed ai Vigili del Fuoco, anche alcune  Guardie Zoofile dell’ENPA. Secondo voci ancora in attesa di conferma sembrerebbe che la cavalla abbia riportato una frattura nella parte posteriore. Forse, però, non nella zampa. Una frattura che potrebbe ancora tenerla in terra.

Nessun rilievo, nel caso di regolare possesso del cavallo e del mezzo, potrà però essere rivolto al conducente. Come è noto il Codice della Strada non interdice ai cavalli da trazione l’uso dell’asfalto. In genere, per diminuire il rischio di una caduta,  vengono utilizzati ferri in alluminio, più deformabili e con maggiore aderenza ad un substrato duro. In alcuni casi vengono inserite tacche in gomma, ma non vi è alcun obbligo sull’uso di tali “ferri” e loro eventuali accessori.

Gli unici divieti di rilevanza penale, sempre relativi ai cavalli al calesse,  riguardano le competizioni non autorizzate. Le sanzioni amministrative invece previste dal Codice della Strada, sia per le competizioni che per irregolarità sul calesse, sono in media particolarmente basse.

In molte regioni italiane, come la Sicilia, la Puglia e la Campania, l’uso di calessi per le strade urbane ed extraurbane è particolarmente diffuso. In alcuni casi, ove si sono verificati gravi incidenti forse collegati a competizioni clandestine, il cavallo è risultato non microchippato. Non è però questo il caso di Caserta. Il conduttore, peraltro, non ha abbandonato l’animale in strada, come putroppo si è dovuto registrare per altre cronache. Recentemente, ad esempio,  un cavallo con calesse è stato ripescato nel porto di Torre Annunziata (vedi articolo e foto GeaPress). In quel caso il coducente si era reso irreperibile ed il cavallo era morto annegato trainato sul fondo dal suo stesso calesse. Un tratto di spiaggia interno al porto della cittadina del napoletano, sembra favorire le corse lungo la battigia.

Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati