gatto vc
GEAPRESS – Una storia che a quanto pare andava avanti da non meno di venti giorni. A vedere come è ridotto il povero gatto, sembra quasi impossibile che sia sopravvissuto.  Forse la cinghia di un motore d’auto. La zampa posteriore destra amputata, la coda compromessa così come quasi tutta la parte posteriore.

Un luogo un po’ difficile di Capua, dove le segnalazioni stentanto a diffondersi, nonostante nei pressi qualcuno ha provveduto  a dare da mangiare a quel povero esserino che peraltro, di farsi aiutare, propio non voleva sentire.

Ieri la segnalazione è arrivata a Vincenzo Caporale, volontario animalista della provincia di Caserta, molto noto per i suoi interventi.

Appena ho ricevuto la segnalazione – riferisce Vincenzo Caporale a Geapress – mi sono recato nei luoghi con Marco Cocco, un altro volontario del posto con il quale spesso interveniamo. Del gatto purtroppo nessuna traccia. Oggi, invece, le cose sono andate diversamente“.

Ad aiutare i volontari sono stati i ragazzi della zona. Anche loro avevano visto quello strano esserino e senza dififcoltà hanno indicato il luogo dove si era rifugiato: nella tromba di un ascensore in disuso. Un luogo oltremodo pericoloso per il quantitativo di materiale vario che vi era stato gettato. Con l’aiuto dei ragazzi, Vincenzo caporale riesce a creare un varco appena sufficiente per calarsi. A questo punto, però, il gatto è schizzato fuori. Nonostante le sue condizioni era ancora fornito di una vitalità incredibile. Vincenzo, però, è pronto anche a questo ed inseguendo il micio, riesce finalmente a bloccarlo con un retino.

Il povero gatto è ora dal Veterinario. Tutti increduli su come sia potuito sopravvivere in quelle condizioni. Una infezione, considerato il tempo trascorso, lo avrebbe già potuto uccidere. Ed invece, sebbene inavvicinabile, è ora in sicurezza. “E’ molto diffidente – aggiunge Vincenzo Caporale – e lo capisco viste le sue condizioni e quello che ha passato per strada“. Domani il veterinario deciderà cosa fare.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati