gatto motore
GEAPRESS – E’ stato lo stesso proprietario del mezzo a provvedere all’estrazione di un micetto di non più di due mesi di vita rimasto incastrato tra gli ingranaggi del motore dell’automobile  appartenente ad un meccanico di Capua. Lo stesso, appena si è accorto dell’intruso, si è subito prodigato per la sua liberazione.

Tutto sommato un animale fortunato,  se consideriamo la frequente abitudine che hanno i gatti, soprattutto in giovane età, di cercare rifugio all’interno del vano motore delle automobili. Il suo salvatore, però, ha dovuto letteralmente smontare il motore e provvedere all’estrazione del gattino con l’aiuto di una allettante fetta di pizza. Il gatto ha così posto fine alla tortura che, senza saperlo, si era da solo procurata rischiando, oltretutto, di finire ucciso nel momento dell’avvio del mezzo.

Il gattino è stato così soccorso da Marco Cocco, volontario animalista di Capua, che ha provveduto al  trasporto presso la piccola struttura, affettuosamente chiamata Katy-Romeo, messa disposizione per i mici trovatelli. Katy e Romeo, sono stati due animali trovati in situazioni particolari dagli animalisti di Capua. Romeo, in modo particolare, era stato rinvenuto impiccato in una scuola dei luoghi (vedi articolo GeaPress ). Il rifugio servirà ora alla riabilitazione del micetto fino alla sua auspicabile adozione

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati