cane spiaggia
GEAPRESS – Intervento dell’ENPA dopo la nota di ieri con la quale il Ministero dell’Ambiente, oltre ad avere riferito di “autolimitazione dei lupi”, escludeva l’abbattimento dei cani (vedi articolo GeaPress). Secondo la Protezione Animali le cose potrebbero non stare così.

Nel “Piano di Conservazione e Gestione del Lupo in Italia”, versione dello scorso dicembre, si farebbe riferimento proprio ad un possibile abbattimento di cani (canis lupus familiaris), ancorché vaganti, ibridi o randagi. La parte richiamata dall’ENPA è quella contenuta a pagina 17: “… Una revisione della legge 281/91 appare indispensabile per ridurre significativamente l’impatto esercitato dai cani vaganti sul lupo, sulla fauna selvatica e anche sull’uomo. In particolare, è urgente approvare una modifica della legge 281/91 che permetta di intervenire sui cani vaganti delle aree rurali e sugli ibridi cane-lupo secondo quanto già previsto dall’articolo 19 della legge 157/92 (articolo che prevede anche piani di abbattimento contro gli animali, ndr)”.

Secondo gli animalisti, la legge 281/91, normativa che vieta nel modo più intransigente l’uccisione di animali d’affezione, ha risolto una volta per tutte l’emergenza randagismo nei territori in cui è stata applicata. Pertanto, commenta l’ENPA, ciò che serve non è la modifica della legge ma la sua applicazione.

E’ anche doveroso ribadire che nessun italiano, e quindi nessun elettore, sarebbe disposto ad accettare l’apertura di veri e propri pogrom contro gli animali, selvatici o d’affezione, lupi o cani che siano. Chiediamo pertanto al Ministro Galletti di chiarire senza ambiguità alcuna la sua posizione al riguardo, ritirando quella che appare come una vera dichiarazione di guerra agli animali e stralciando i punti contestati del Piano. Auspichiamo inoltre che, di fronte ad una eventuale, protratta reticenza del Ministro, il Premier Renzi, raccogliendo i segnali dati in queste ore da numerosi parlamentari della Repubblica, intervenga per fare chiarezza sulla posizione dell’Esecutivo”

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati