cuccioli pozzo
GEAPRESS – Sette cuccioli abbandonati nei pressi del campo sportivo nuovo di Calascibetta, in provincia di Enna. Il fatto è avvenuto lo scorso 13 settembre e dei piccoli cani si prendono subito cura un gruppo di volontari che provvedono poco dopo a spostarli in un posto ritenuto più sicuro. Le telefonate alle autorità si  sarebbero nel frattempo rivelate  del tutto inutili.

Nei primi giorni vengono quasi subito adottati due cuccioli. Per gli altri, invece,  bisogna attendere ma lo scorso giovedì arriva la brutta notizia: qualcuno ha preso i cuccioli. Di loro sembra essere scomparsa ogni traccia anche se  qualcuno si dice convinto di riuscire ad individuare i responsabili.

La notizia arriva nel frattempo a Domenica Borghese che, come tiene essa stessa a precisare, è una semplice cittadina di Calascibetta. Anzi, a suo dire, il merito di quanto poi successo va alle persone che hanno diffuso l’allarme, a chi si era preso cura dei cuccioli e a chi ha coadiuvato nella ricerche. Sta di fatto che quella scomparsa non riesce a darle pace e la “semplice cittadina” decide, così, di impegnarsi direttamente. Appelli in giro per il paese e nei social network finché voci rimaste anonime, la indirizzano verso una sperduta strada di campagna.

Una strada dissestata e lontana da occhi indiscreti – riferisce Domenica Borghese a GeaPress – La segnalazione era fondata e purtroppo non è andato tutto bene come speravamo“.

Dei cinque cuccioli, uno viene trovato morto. Un secondo viene avvistato  ai bordi di una strada, con il rischio di essere investito, mentre per altri due si rintracciano i loro lamenti all’interno di un fetido pozzetto in cemento che emana odore di animali morti. Il quanto cucciolo, nonostante le ore passate a girovagare per campagne, non si troverà mai.

Non senza difficoltà vengono recuperati i due cuccioli subito ricongiunti al fratellino. Per loro c’è la disponibilità dell’ENPA di Piazza Armerina (EN) ad occuparsi dell’adozione una volta avuta termine la necessaria profilassi sanitaria. Rimane il rammarico per il cucciolo morto  e quello non ritrovato. Il pensiero va anche alle due persone che hanno abbandonato i cuccioli. Il primo che li ha abbandonati al campo sportivo nuovo, ed il secondo che li ha prelevati  per distribuirli incoscientemente  per le campagne.

Domenica Borghese, dal canti suo, ringrazia ironicamente le Autorità rendendosi disponibile ad incontrarle anche a casa sua per una chiacchierata. “Di certo  – aggiunge Domenica – l’intervento delle autorità avrebbe evitato quando successo”.

Intanto i tre scampati ad una morte di fame e di sete, sono graditi ospiti dell’ENPA di Piazza Armerina. “Li stiamo accudendo – riferisce a GeaPress Patrizia Spagnolo, responsabile della locale sede della Protezione Animali – Contiamo, per l’adozione, sull’aiuto dei lettori. Di cani abbandonati, purtroppo, ne abbiamo parecchi e tutti bisognosi di affetto“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati