cane lida
GEAPRESS – Centrato da un veicolo in transito nel tratto di strada a scorrimento veloce che da Caltanissetta conduce ad Agrigento.

Per il cagnolino non ci sarebbe stato niente da fare senza la segnalazione pervenuta alle Guardie Zoofile della LIDA di San Cataldo. Giunte sul posto, i volontari hanno trovato il cane riverso in terra con il muso e le zampe anteriori insanguinate.

Niente è possibile sapere sul proprietario, considerata la mancanza del microchip. Si tratta, probabilmente, di un abbandono in strada che poteva finire in maniera ancora più tragica. Trasportato presso un clinica veterinaria le condizioni del cagnolino stanno ora lentamente migliorando.

Rammarico, da parte della LIDA, per il mancato rispetto del Codice della Strada. La riforma voluta dal Parlamento nel 2010, pur carente per diverse categorie di animali (basti pensare alle mancate previsioni per i calessi da corsa che alimentano le corse clandestine) prevede l’obbligo di fermarsi e prestare soccorso agli animali incidentati. Non proprio tutti, però. Il dovere di soccorrere è valido solo per quelli d’affezione (come nel caso dei cani), oltre che per gli animali da reddito e protetti. Chi non utile a fare soldi, agli affetti, o non protetto, sembra che per legge può rimanere in strada moribondo … .

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati