pincher ritrovato
GEAPRESS – Un cagnolino di piccola taglia di nome Vasco che nel 2005 viene adottato, ancora cucciolo, da una famiglia di Albiate (MB). Nel 2009, durante la passeggiata libero dal guinzaglio, Vasco improvvisamente sparisce e a nulla servono le ricerche, gli annunci, la denuncia e nemmeno il microchip di cui era regolarmente provvisto.

Nel frattempo il proprietario, passato un anno dalla sparizione, decide di adottare un altro pinscherino sempre nero focato ma di taglia leggermente più piccola. Il cane li segue poi nel trasferimento della famiglia in provincia di Brescia.

Passano gli anni, ben 7, ed il 19 marzo scorso i proprietari ricevono una telefonata dal canile di Monza: un pinscherino con il microchip intestato a lui è stato trovato vagante a Macherio (MB), comune confinante con Albiate. In tempi brevissimi viene raggiunto il canile ove si può finalmente riabbracciare il piccolo cane che si credeva perduto per sempre. Il problema, però, è Vasco: dopo tutto questo tempo passato chissà dove e chissà con chi, non riconosce la sua famiglia d’origine e ne è spaventato. Una volta arrivato a Brescia, si ritrova in una casa per lui del tutto sconosciuta e un compagno con cui deve convivere, ma pian piano comincia ad abituarsi alla sua nuova vita.

Vasco è ormai un vecchietto di 11 anni, anche se gode di buona salute. Probabilmente non si saprà mai dove e con chi ha trascorso tutti questi anni, né se chi lo ha trovato lo ha accudito senza mai pensare di cercare i suoi proprietari, o se lo ha volutamente strappato alla sua famiglia. Quel che è certo è che ora non verrà più perso di vista.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati