gattino
GEAPRESS – Ancora una volta siamo costretti a segnalare un caso di crudeltà nei confronti dei cuccioli indifesi. Così l’ENPA di Brescia commenta l’abbandono di Nerina, gattina poco più che neonata recuperata da un cassonetto per l’immondizia indifferenziata a Castenedolo, al confine con Buffalora.

Un attento passante ha per fortuna sentito il miagolio ed ha chiamato i Vigili del Fuoco che sono intervenuti provvedendo a  svuotare il cassonetto ed a recuperare la micetta.

La ricerca non è stata semplice, visto che il piccolo animale era stato chiuso all’interno di un sacchetto. Infine, il ritrovamento: Nerina era stata gettata in un sacco di mangime per cani. Ancora viva ma in gravi condizioni. Secondo l’ENPA, la gattina ha non più di venti giorni di vita. La piccola, è al momento affidata alle cure di una volontaria di ENPA Brescia nella speranza che possa superare la brutalità di cui è stata vittima.

ENPA Brescia non può non condannare con il massimo vigore un gesto di simile vigliaccheria nei confronti di un esserino indifeso e invita tutti i cittadini a segnalare prontamente ogni gesto del genere per porre fine a questi atti di indescrivibile crudeltà.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati