cucciolo brasile
GEAPRESS – Un salvataggio che ha dell’incredibile quello avvenuto lo scorso 22 gennaio a San Paolo del Brasile. Un cucciolo di cane, dell’età di circa cinque mesi, era infatti scivolato in una canale di drenaggio finendo a sua volta nella condotta di scarico.

Il piccolo cane, era  scivolato sempre più in profondità fino a non rendersi più visibile dall’esterno. Il padrone, però, non si era arreso a quella che sembrava, ormai, l’evidenza dei fatti. Con la forza della disperazione ha continuato a chiamare il cagnolino, provando a scavare via via lungo il tracciato della condotta. Alla fine sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco che hanno messo in atto un complesso intervento di salvataggio.

I Vigili hanno iniziato a scavare una profonda buca individuando il punto ove il cucciolo sembrava essersi fermato. Infine i guaiti e la certezza che l’animale era ancora in vita. La sezione del tubo, però, era estremamente ridotta per le dimensioni del cane. Con tutte le accortezze del caso un Vigile del Fuoco ha iniziato a tagliare la condotta, circoscrivendo un’area precisa da dove è poi apparso il cagnolino semisommerso.

Bagnato ed infreddolito, è stato poi consegnato alla proprietaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati