GEAPRESS – Nonostante gli interventi che il Sindaco di Borghetto Santo Spirito (SV), Santiago Vacca, aveva annunciato agli inizi del mese, le anatre del torrente Varatella continuano a morire. Un fatto già verificatosi di recente ed ora ripetutosi con altri 13 Germani reali, otto dei quali rinvenuti già morti.

A denunciare il tutto è la sezione di Savona dell’ENPA che sta ora curando i cinque volatili raccolti in tempo prima di soccombere alla tossina del botulino. Così come verificato nelle analisi disposte dallo stesso Comune presso l’Istituto Superiore di Sanità, sarebbe proprio la tossina prodotta dal Closrtidium botulinum la causa della morte. Tra le cause della proliferazione batterica, l’ENPA di Savona sottolinea la presenza di cumuli vegetali che, unitamente alle alte temperature, creerebbero l’ambiente ideale. Non si tratta, comunque, di una malattia contagiosa. Niente panico, dunque, anche perchè il batterio individuato è molto comune in natura.

Quello che invece occorerebbe, sottolineano alla Protezione Animali, sarebbero nuovi apporti di acqua negli stagni costieri, sia dolce che di mare, al fine di aumentare l’ossigenazione ed abbassare la temperatura.

I Germani reali, infatti, sono presenti in numerose foci di torrenti, questo grazie agli interventi filovenatori che negli anni ottanta, nonostante le critiche animaliste, portarono gruppi di cacciatori ed immettere Germani allevati con lo scopo di poterli impallinare.  

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati