GEAPRESS – Sara, 22 anni, di cui 16 trascorsi in un carrozzone del circo, costretta in uno spazio di quattro metri per due. Poi, Sara la tigre, è stata portata via del circo ed affidata alle cure del Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica di Monte Adone, vicino Sasso Marconi (BO).

Sara, la tigre inscatolata dal circo, soffre di gravi problemi di salute. Gli spazi molto ridotti, ne hanno ormai per sempre compromesso la salute. In più gli acciacchi della vecchiaia. Le articolazioni, già pesantemente compromesse, con l’età vengono aggredite più facilmente dall’artrosi. Gli esperti del centro, sotto il controllo dei Medici Veterinari, iniziano le terapie specifiche. Per la nonnina tigre si pratica anche l’ozonoterapia e l’agopuntura. Poi, il 4 settembre, si decide di praticare una particolare e costosa, terapia: il Gold Implant. Ovvero, l’impianto di grani d’oro come componenti di una terapia antidolorifica basata sulla stimolazione, in agopuntura, di centri nefralgici. Il tutto per aggredire la dolorosa infiammazione che affligge la povera Sara.

Granellini d’oro 24 carati, impiantati nel sottocute, nei muscoli, vicino a tendini e legamenti, in prossimità di articolazioni, o comunque nei punti dolenti o corrispondenti ad alterazioni radiografiche diagnosticate.

L’artrosi di Sara è ora sotto controllo e vi sono già miglioramenti nella sua postura. Anche quella era stata compromessa. I primi miglioramenti, già dopo quattro giorni dall’intervento. Una terapia innovativa, ma già sperimentata, specie all’estero, ed anche sull’uomo.

Ora Sara sembra quasi ringiovanita ed il lungo intervento, portato avanti con dedizione dall’intero staff veterinario, sta dando i suoi primi soddisfacenti risultati. Il tutto grazie alla professionalità e passione del Dott. Offer Zeira, Dott.ssa Hellen Giuliano, Dott.ssa Marzia Naldi, Dott.ssa Donatella Zambelli, Dott.ssa Christine Castellitto, Dott. Giulio Masiello, Dott. Renato Magliulo, Dott.ssa Livia Zamboni, Dott. Matteo Galliani, Dott.ssa Manuela Crasta.

Tutto gratis per Sara, grazie ai Medici Veterinari. Ma i costi vivi (…. l’oro va, notoriamente, a peso … d’oro) gravano sul Centro che ora chiede aiuto. Anche perchè, visto il successo della terapia, si vorrebbe poterla applicare anche agli altri sfortunati animali affidati dallo Stato una volta sottoposti a sequestro. Una disponibilità mai fatta mancare dal Centro di Monte Adone, nonostante l’esorbità dei costi, che crediamo vada premiata.  

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: