lupa lilith
GEAPRESS – La lupa Lilith è stata trovata ormai morta il località Sassoleone nel Comune di Casalfiumanese, in provincia di Bologna. A riferilo a GeaPress è il Comandante della Polizia Provinciale  Maria Rosaria Sannino.

Gli Agenti,  hanno subito risposto alla richiesta degli esperti che stavano seguendo le sorti della lupa riabilitata e liberata di recente con un radiocollare. Forse proprio il segnale dello strumento potrebbe avere insospettito tanto da richiedere l’intervento della Polizia Provinciale.  Non è da escludere che il decesso non fosse più recentissimo.

L’animale è stato rinvenuto in un’area boscata di Sassoleone. Si tratta di una zona dell’appennino bolognese ormai prossima alla Toscana. Degli esami necroscopici se ne occuperà ora l’Istituto Zooprofilattico di Bologna.

La lupa, ritrovata effettivamente il sei novembre scorso come ieri anticipato da GeaPress (vedi articolo), era fornita del radiocollare. Nulla è possibile ancora dire sulle cause della morte dell’animale che tanta attenzione aveva suscitato nei media anche a seguito della sua liberazione.

In base a quanto riferito dalla Polizia Provinciale, subito accorsa nei luoghi, non sembra che i resti dell’animale presentassero ferite visibili esterne. Spetterà ora all’Istituto Zooprofilattico accertare la causa del decesso che, nel caso di alcuni esami di laboratorio, potrebbe richiedere anche parecchi giorni. Si propende, anche secondo la Polizia Provinciale, per un evento accidentale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati