GEAPRESS – E’ stato molto probabilmente centrato da un colpo di fucile da caccia il lupo ferito in località Mulino dei Sassi, nel Comune di Camugnano (BO). L’animale trovato con gli arti posteriori semiparalizzati, così come comunicato dalla Polizia Provinciale di Bologna, è stato recuperato semi assiderato nelle gelide acque del fiume Limentra.

Il colpo di fucile, se confermato, spiegherebbe l’evidente anomalia di un giovane lupo immobile, che senza l’intervento della Polizia Provinciale congiunto con gli esperti del Centro Tutela  e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica di Sasso Marconi, sarebbe sicuramente morto per il freddo.

Nessuna notizia trapela sullo stato di salute del povero animale, il quale verosimilmente verrà sottoposto agli accertamenti clinici necessari a verificare i danni eventualmente causati dalla rosa di pallini che potrebbe averlo colpito, stante lo stato di paralisi, alla colonna vertebrale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati