gatto strada
GEAPRESS – Un cartone con “qualcosa” raggomitolata. Il tutto disposto nella corsia d’emergenza della superstrada che congiunge Benevento all’autostrada Napoli/Bari. Questo notavano i volontari della LAC in transito nei luoghi. Impossibile, però, tornare indietro salvo rischiare un gravissimo incidente.

Una volta  in autostrada si è così usciti al primo svincolo disponibile. Raggiunto il luogo del verosimile abbandono, i volontari si sono trovati innanzi una gattina di appena due mesi. Uno scellerato aveva deciso il metodo della “roulette russa” per eliminare la povera micetta. Molto scarse, infatti, le probabilità di sopravvivenza una volta abbandonato il cartone. Quasi sicuramente sarebbe finita schiacciata da un mezzo in transito.

I volontari, nonostante la particolarità del posto, riuscivano a fermare la macchina quasi all’entrata dell’autostrada ma la gattina, evidentemente spaventata, si è subito indirizzata  sotto l’autovettura dei soccorritori rendendo ancora più complicato e pericoloso il salvataggio.

Infine, dietro la ruota posteriore a lato della carreggiata, è avvenuto quello che i volontari hanno definito “il miracolo”.

Siamo riusciti a bloccarla e portarla in salvo – spiega il responsabile della LAC Emilio Mauro Merola –  Non voglio pensare che sia frutto di un abbandono, non è assolutamente umano lasciare in un’autostrada una gattina di qualche mese, voglio pensare che si sia allontanata da qualche posto abitato e (o) caduta dal muro di cinta che costeggia l’autostrada. Adesso è in salvo ed è proprio una splendida gattina, dolcissima e in attesa di una splendida adozione“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati