cocorite
GEAPRESS – Una signora che stamani portava a spasso il suo cane in corso Italia. Improvvisamente si è imbattuta in una gabbietta tonda e bianca, contenente due pappagallini del genere Cocorita o Parrocchetto ondulato (Melopsittacus undulatus). Si tratta, spiega la LIPU di Bari, di un uccello appartenente alla famiglia degli Psittacidi, originario dell’Australia ma molto allevato in altre parti del mondo.

La gabbia era a terra, aperta; il maschio presentava un grave problema ad una zampa ed entrambi erano terrorizzati. Probabilmente chi li ha abbandonati sperava volassero via o peggio.

Per fortuna la signora non s’è persa d’animo e raccolti i malcapitati, ha contattato i volontari del Gruppo LIPU di Casamassima (BA). In questi casi, però, non è facile aiutare gli animali, perché non essendo selvatici, non possono essere trasfeirti presso l’Osservatorio Faunistico regionale di Bitetto o liberarli in natura. Per fortuna dopo essere stati visitati dai dottori della Facoltà di Medicina Veterinaria a Valenzano, hanno trovato una nuova casa, sicura.

Questa storia – ha dichiarato Rina Addabbo, responsabile della LIPU di Casamassima – si è risolta per il meglio, ma non è una storia nuova. Con continuità le persone comprano animali come fossero oggetti, senza farsi alcuno scrupolo di abbandonarli al primo problema! Noi volontari continueremo ad invitare tutti a riflettere attentamente prima acquistare animali, non sono oggetti da gettare all’angolo della strada quando non divertono più”. La LIPU ricorda in ultimo come l’abbandono sia un reato punito dal Codice Penale.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati