lega difesa del cane
GEAPRESS – Dieci consigli basilari che riguardano anche particolari solitamente poco attenzionati. Chi è a conoscenza, ad esempio, della pericolosità rappresentata dai liquidi antigelo e dalla facilità con la quale alcune persone se ne sbarazzano?

Tutto da leggere, per cani e gatti in particolare, padronali e non. Il Vademecum messo a disposizione dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane, pur essenziale nella sua formulazione, centra  i punti utili a mitigare gli effetti dei mesi più freddi dell’anno.

La neve, ad esempio, non è pericolosa solo perchè … fredda.  Il manto bianco, infatti, agevola la perdita degli odori. Del padrone ma anche dello stesso cane. In altri termini è più facile che si possa smarrire.

Consigli da non scordare pur tenendo presentente alcune particolarità, quali la diversa resistenza al freddo. I cani di grossa taglia grazie al maggior volume riescono meglio nel  trattenere il calore evitando il veloce insorgere di pericolose ipotermie. Cosa, invece, più probabile per i cagnolini di piccola taglia. Rispetto al volume hanno più superficie disperdente. Un fattore, questo, che può risultare letale, soprattutto per la razze a pelo corto.

Un occhio di riguardo, poi, per i più deboli. Animali anziani e malandati, specie se randagi. Anzi, a questo proposito la raccomandazione della Lega Difesa del Cane è quella di non scordasi degli ospiti di canili e gattili. Basta poco: coperte, piumoni o indumenti che magari stiamo per gettare. Vanno bene, ad esempio per dare maggiore con forto nelle cucce e nei ripari.

SCARICA IL VADEMECUM

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati