capriolo ferito
GEAPRESS – Due caprioli soccorsi dalle stazioni forestali di Ancona e Jesi, un istrice ed un presunto lupo al centro di Fano (AN). Tutte segnalazioni relative ad ambiente urbani, pervenute al numero 1515 di emergenza ambientale del Corpo forestale dello Stato. L’oggetto è sempre lo stesso: rinvenimento di fauna selvatica in ambiente urbano.

Le segnalazioni sono iniziate già dalle alle 08:00, quando un cittadino ha segnalato un istrice ferito, probabilmente vittima di un incidente stradale. L’animale appoggiato ad un marciapiede nei pressi della chiesa M. Kolbe nel Comune di JESI (AN) è stato soccorso dal personale dell’ENPA di Fabriano.

Alle ore 8.45 una pattuglia della Stazione forestale di Ancona è intervenuta per salvare un giovane capriolo maschio rimasto bloccato in un piccolo giardino di un’abitazione privata in Comune di Ancona, a circa 100 metri dalla stazione FS. Se l’esemplare fosse riuscito a superare la recinzione avrebbe in pochi minuti raggiunto  la statale (via Flaminia) e i binari, con conseguenze gravi per la circolazione. Dopo numerosi tentativi i forestali sono riusciti a contattare un veterinario  e due tecnici ASUR che, tramite carabina, hanno provveduto a iniettare anestetico. In pochi minuti l’animale, completamente inerme, è stato catturato per poi essere rilasciato in natura in zona Selva di Gallignano.

Poco più tardi, sempre a seguito di segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa, il personale della Stazione forestale di Jesi-San Marcello è intervenuto sempre per liberare un capriolo rimasto intrappolato in un recinto di una privata abitazione sita nella periferia del comune di Jesi. Giunti sul posto alle 11:00 circa, gli agenti hanno aiutato il giovane capriolo maschio a liberarsi spingendolo in un tratto della recinzione dove avevano preparato una via di fuga. L’esemplare illeso ha subito raggiunto un’area boscata dove ripararsi.

Infine alle ore 12:05 un veterinario ASUR di Fano ha contattato la Centrale per richiedere pattuglie di supporto al fine di catturare un presunto lupo in Comune di Fano lungo la S.S. Adriatica, in pieno centro urbano. L’esemplare, poi rinvenuto nascosto all’interno del giardino di una villa è stato poi catturato dai veterinari e attualmente si trova in ambulatorio veterinario a Fano. Sarà successivamente trasportato al centro Cras di Urbino prima di essere rilasciato in ambiente naturale. Verrà inoltre sottoposto ad analisi genetica per verificare se si tratta di esemplare di lupo o incrocio con cane domestico.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati