vigili del fuoco salvataggio
GEAPRESS – Un territorio rurale complesso, fatto di grotte e cunicoli. Un cagnolino a passeggio con il suo proprietario, ha rischiato nelle scorse ore, proprio tra quelle rocce, di perdere la vita. Seguendo chissà quale odore era infatti finito nel vuoto e desolato buio di un cunicolo.

Il proprietario ha subito lanciato l’allarme, prontamente accolto dalle Guardie Ecozoofile ANPANA. La situazione si è presentata molto più grave del previsto tanto da rendersi necessario l’ intervento dei mezzi di soccorso della Protezione Civile di Altamura. Nei luoghi erano nel frattempo sopraggiunti i  Vigili del Fuoco e la Polizia Locale. “Tutti uniti – riferiscono le Guardie dell’ANPANA – per salvare quel povero cagnolino curioso che purtroppo  giaceva prigioniero del buio in una cunicolo nella roccia”.

Quasi subito, però, si è compreso che la sola mano dell’uomo non sarebbe bastata; è occorso così uno scavatore che ha dovuto martellare la dura roccia per aprire una via di accesso. Finalmente, dopo un intera e straziante giornata di faticoso lavoro,  il cagnolino è stato tratta in salvo.

La protezione Civile di Altamura ha pubblicamente ringraziato Lorenzo Girardi responsabile Regionale ANPANA Puglia nonché Consigliere Nazionale. Grazie alla capacità organizzativa subito messa in campo  si è potuto procedere nel migliore dei modi; unendo le forze si è salvato il cagnolino.

Il tenero animale è riuscito a commuovere anche il Vigile del Fuco che lo ha afferrato al momento del recupero. Per lui gesti di affetto veramente unici.
I ringraziamenti dell’ANPANA sono ora rivolti a tutti coloro che sono intervenuti per il salvataggio del cangolino.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati