breton
GEAPRESS – Uno dei tanti abbandoni nelle campagne del casertano, ma quello nel quale si è imbattuto ieri  Pierangelo Fontana, volontario dell’associazione il Rifugio Mascherina, superava a tutti, quantomeno per la fame.

Un cane tipo caccia, forse abbandonato o forse disperso durante una battuta. Pierangelo era nelle campagne nei pressi di Alife (CE), proprio nei luoghi ove accudisce altri trovatelli. La speranza è di poterli portare via tutti per  sfuggire alle insidie degli avvelenamenti.

Il cagnetto, ormai pelle ed ossa, appena ha visto Pierangelo, si è avvicinato scodinzolando animosamente. Subito l’attenzione è stata attirata dal cibo. Il volontario, infatti, non è mai sprovvisto.

Riposti i croccantini in terra è così iniziata una scena commovente. Il cagnetto è letteralmente saltato sul cibo, mangiando con molta foga. “Toccandolo – riferisce Pierangelo Fontana a GeaPress – si contavano le costole, sembravano quasi fuori, un piccolo scheletro ricoperto di pelo. Mi auguro che abbia un padrone, che magari lo ha perso. Ovviamente, se qualcuno lo dovesse riconoscere, sono in possesso di alcuni particolari che solo il vero padrone può conoscere“.

Intanto, nell’emergenza, il cagnolino pelle ed ossa, ha trovato un accudimento. Il pancino, grazie all’intervento del volontario, è ormai a posto, ma per riprendere il peso  occorrerà del tempo. “Intanto – aggiunge Pierangelo – c’è un altro posto a tavola“.

VEDI IMMAGINI VIDEO

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati