gabbiano comune
GEAPRESS – Era rimasto impigliato nell’amo abbandonato da un pescatore e volando con la lunga lenza attaccata ha avvolto un altro gabbiano comune. Sono così finiti a terra, secondo il racconto dell’ENPA, legati tra loro e con le ali immobilizzate.

Il tutto in un vicolo del centro storico di Albenga (SV), dove alcuni passanti hanno soccorso i due sfortunati gabbiani provvedendo a  tagliare la lenza. Mentre per un volatile non ci sono state conseguenze ed ha potuto subito riprendere il volo, per l’altro si è reso necessario il recupero e le cure da parte dei volontari della Protezione Animali. Il Gabbiano è stato poi liberato.

Secondo l’ENPA ami e lenze abbandonati o perduti dai pescatori provocano spesso gravi mutilazioni e talvolta la morte a gabbiani, cormorani e colombi. I casi sarebbero frequenti, soprattutto a Varazze e Spotorno, con più di cinquanta interventi ogni anno dei volontari ENPA. La scorsa setimana, ad esempio, era stato recuperato un Gabbiano reale a Pietra Ligure, che aveva ingoiato il grosso amo di un palangaro e che, malgrado le cure, non è riuscito a sopravvivere.

La Protezione Animali esprime il proprio ringraziamento alle Polizie Municipali ed alla Guardia Costiera per la vigilanza svolta sulle spiagge per sanzionare i maleducati che abbandonano tra la sabbia ami e lenze, che sono pericolosi anche per le persone che le frequentano.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati