orso morto
GEAPRESS – Un orso morto ai margini della Riserva del Monte Genzana,  fuori dalla zona di  protezione esterna (ZPE) del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. A darne comunicazione è il Corpo Forestale dello Stato, intervenuto poche ore addietro a seguito di una segnalazione di un cittadino.

L’uomo, a quanto pare, era impegnato in una passeggiata, quando ha notato il cadavere del povero orso.

Secondo il Corpo Forestale dello Stato si potrebbe trattare dello stesso animale avvistato nella giornata di ieri nei pressi di un pollaio sito nel comune di Pettorano sul Gizio (AQ).

Sul posto sono intervenuti oltre a due  funzionari di cui un veterinario del Corpo forestale dello Stato, anche due guardie del Parco nazionale d’Abruzzo e un altro veterinario dell’Azienda sanitaria locale.

Secondo la Forestale è dal mese di agosto che due orsi fanno incursioni notturne nel territorio di Pettorano sul Gizio. In particolare l’esemplare ritrovato è uno dei due non munito di radio collare e  proprio ieri nello stesso Comune,  un contadino aveva avuto un incontro ravvicinato con un orso in prossimità del proprio pollaio.

I Forestali stanno ora approfondendo le indagini per risalire alle cause della morte del plantigrado.

Appena pochi giorni addietro una cucciola di orsa era stata trovata morta nei pressi di Settefrati (FR). Il Corpo Forestale dello Stato aveva evidenziato l’ipotesi di avvelenamento (vedi articolo GEAPRESS). Nessun dato è stato invece fornito sulle probabili cause di morte di quest’ultimo animale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati