rifugio danni

GEAPRESS – La violenta tromba d’aria che si è abbattuta sulla zona del Sulcis e in particolare sulla città di Carbonia causando problemi in varie parti della città, ha causato gravissimi danni anche al canile gestito dalla Sezione locale di Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Arrivati al rifugio dopo una nottata di forte vento e pioggia – riferisce la presidente della locale sezione Patrizia Sitzia – i volontari hanno trovato una situazione drammatica: il tetto di 16 box era completamente volato via, portandosi dietro il raccordo dell’acqua e facendo altri danni alla struttura. Fortunatamente nessuno degli otre 400 cani ospitati nel canile è stato ferito, ma i volontari hanno dovuto evacuarne 75 per evitare che passassero i prossimi giorni senza una protezione dal sole e dalla pioggia”.

Ringrazio di cuore tutti i volontari che hanno lavorato fino a sera per mettere in sicurezza tutti i cani e tutte le persone che ci hanno aiutato ospitandone qualcuno in questa situazione di emergenza” – aggiunge Patrizia Sitzia, presidente della Sezione LNDC di Carbonia – “Abbiamo subito avviato i lavori per la riparazione dei danni ma i costi si preannunciano molto alti e le nostre risorse sono agli sgoccioli. Ringraziamo fin d’ora chi potrà donare anche pochi euro per aiutarci a sistemare la struttura e garantire condizioni di vita dignitose ai nostri ospiti”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati