capriolo
GEAPRESS – Cosi come già successo pochi giorni addietro nei pressi di Savona, dove il mare ha restituito, per fortuna in vita, tartarughe (vedi articolo GeaPress) e gatti con cuccioli (vedi articolo GeaPress) vittime delle inondazioni, anche nel genovese si raccolgono gli alluvionati a quattro zampe arrivati, purtroppo, già morti con le piene dei fiumi.

Da venerdì a ieri la Polizia Municipale ha provveduto a recuperare i corpi di due cinghiali nel litorale di Pegli. A Nervi, invece, un Daino e una tartaruga. Tutti questi animali sono stati trovati morti.

Era andata meglio, nell’ottobre dello scorso anno, a due caprioli recuperati nelle acque del porto. Anche in quel caso, una delle numerose alluvioni che hanno nel tempo colpito il capoluogo ligure, aveva portato in mare alcuni animali.  Per un tasso non ci fu niente da fare. I due caprioli vennero invece salvati grazie al tempestivo intervento dei lavoratori del porto (vedi articolo GeaPress).
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati