GEAPRESS – Si attende ora la prima udienza fissata per il prossimo 5 luglio. La richiesta di sospensiva, ovvero sulla possibile chiusura dello zoo della Standiana a seguito delle presunte difformità sulla licenza, non è andata secondo le previsioni delle Associazioni ricorrenti. Sospensiva rigettata, dunque. Per il resto si rinvia ai tempi ordinari della giustizia amministrativa per la quale la prima udienza è proprio quella del 5 luglio.

La richiesta di sospensiva era stata avanzata dalle Associazioni Animal Liberation, Animal Freedom, Collettivo Byzantium, Cruelty Free, L’Occhio Verde, Ravenna Punto a Capo e Ravenna Viva.

Noi non ci fermiamo – commentano ora le Associazioni – Il 5 luglio si discute il ricorso e se andrà male, presenteremo opposizione al Consiglio di Stato. Inoltre prosegue il lavoro nella causa penale per maltrattamento“.

I ricorrenti sono stati condannati al risarcimento di mille euro a parte chiamata in causa.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati