muscardini
GEAPRESS – “Ogni anno i responsabili dello zoo danese uccidono tra i 20 e i 30 esemplari dei loro ospiti per evitare, a loro dire, l’endogamia“. A riferirlo in una sua nota è l’Eurodeputata italiana Cristiana Muscardini secondo la quale, tra le motivazioni addotte dallo zoo in merito all’abbattimento di quattro leoni, vi sarebbe quella che i nuovi esemplari giovani e forti possano uccidere altri animali della loro specie.

Poche settimane addietro lo stesso zoo si caratterizzò per l’abbattimento della giraffa Marius. Sarebbe stata in surplus.

Non gli passa per la testa di cercare ospitalità in altri centri o meglio ancora di chiudere baracca smettendola di importare animali che faranno una vita da prigionieri – ha aggiunto l’On.le Cristiana Muscardini, Vicepresidente dell’Intergruppo per il benessere degli animali al Parlamento Europeo. La Deputata informa di avere a questo proposito rivolto un’interrogazione alla Commissione Europea, per chiedere di valutare con attenzione se lo zoo di Copenhagen non stia agendo “in chiaro contrasto delle norme europee sul benessere degli animali“.

Per l’On.le Muscardini quanto compiuto sarebbe un atto di crudeltà tanto da far dire che la bestialità è una caratteristica più umana che animale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati