tigri
GEAPRESS – A distanza di soli pochi giorni dall’iniziativa di Modena, il Deputato pentastellato Paolo Bernini continua con i blitz nelle strutture circensi.

A darne comunicazione è lo stesso Parlamentare il quale, raggiunto un circo attendato in provincia di Salerno, ha dato vita ad una ispezione congiunta ai Carabinieri, ai Veterinari dell’ASL ed alla associazione animalista Eital.

Nel corso del sopralluogo, svolosi ieri sera, il Deputato ha nuovamente chiesto, come già avvenuto a Modena, il sequestro. La misura cautelare, secondo Bernini, sarebbe motivata non solo per il presunto maltrattamento ma anche per motivi di incolumità pubblica. Ad essere richiamata è sempre la normativa Cites dalla quale discende anche la parte relativa alla detenzione di specie animali che la legge ha classificato come “pericolose”, sebbene i circhi possono essere autorizzati alla detenzione.

Bernini, però, sottolinea gli spazi destinati alle tigri che sarebbero inferiori rispetto ai parametri previsti. Ci sarebbero poi animali privi di acqua e cibo oltre che dromedari e lama sull’asfalto e senza arricchimenti ambientali. Diverse migliaia di euro sarebbero però i finanziamenti di cui la struttura circense avrebbe goduto.

Spero – ha riferito Bernini – che dopo la denuncia del M5S e di Eital siano presi provvedimenti concreti”. Bernini ha in tal senso sollecitato i Ministeri competenti”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati