GEAPRESS – Si è conclusa la vicenda del circo di Vienna attendato a Pistoia. Niente autorizzazione agli spettacoli nonostante  più volte la Commissione Pubblici Spettacoli del Comune si è riunita per vagliare le rimostranze dei circensi. Anzi, secondo Lorenzo Lombardi (nella foto), presidente dei Verdi Toscana, chi ha fatto lavorare per più volte quella Commissione, dovrebbe ora pagare le spese. Detta così sembrerebbe che il riferimento sia diretto proprio ai circensi. Il circo, intanto, non ha svolto neanche uno spettacolo ed in questi giorni è in corso il trasferimento in altra città.

Ringrazio il Sindaco con il quale più volte mi sono sentito in questi giorni – ha riferito Lombardi a GeaPress – Abbiamo offerto ai circensi ogni soluzione possibile ai problemi sollevati, dal mangiare che dicevano di non avere più disponibile fino agli animali che sarebbero stati così penalizzati. Il motivo di fondo – aggiunge Lombardi – rimaneva sempre quello: non  ottemperavano all’Ordinanza del Comune che vieta gli spettacoli con gli animali“.

Ordinanza che, sebbene interessi anche altri settori, è stata voluta dallo stesso Lombardi proprio per il problema legato alla detenzione degli animali nei circhi. Lombardi, intanto, prende atto della vittoria e ringrazia anche la Commissione e la Polizia Municipale. Ricordiamo, infatti, che per fare rispettare il divieto, la Polizia Municipale è dovuta recarsi proprio innanzi al circo.

La nostra è una regola di civiltà – aggiunge Lombardi – condivisa da tutti ed anche per questo da rispettare. A Pistoia come in altre realtà“. Il progetto di Lombardi, infatti, è di esportare il  “modello” Pistoia anche in altre città. In questi giorni altre amministrazioni si sono interessate al problema e grazie alle associazioni animaliste che coadiuvano l’attività di Lombardi, sono sorti nuovi contatti. “I circhi senza animali devono essere sostenuti – ha aggiunto Lombardi – E’ inconcepibile che lo Stato destini ancora una quota del Fondo Unico dello Spettacolo per una attività tanto contestata. Mi auguro – ha concluso Lombardi – che la prossima legislatura arrivi finalmente all’approvazione di una legge che vieti l’uso degli animali nei circhi. Il fiorire di tante Ordinanze non può che testimoniare un desiderio di cambiare e di questo il legislatore dove tenerne conto“.

Intanto, per la prima volta, il circo a Pistoia non ha potuto svolgere gli spettacoli. Trattandosi di Commissione tecnica è verosimile, però, che potessero essere sorti altri impedimenti ma la regola della città, niente animali nei circhi, è stata fatta rispettare.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati