GEAPRESS – Questa volta è andata male al cowboy. L’improbabile domatore di alligatori è finito, infatti, con il braccio serrato nella morsa del rettile. Il tutto sotto gli occhi di decine di bambini inorriditi. Per liberare il malcapitato, nel corso dello show che si teneva a Cuyahoga, nello Ohio, è dovuto intervenire un altro attore-cowboy il quale, infilando un bastone nella bocca del rettile, è riuscito a fargli mollare la presa. Il tutto è stato ripreso da uno spettatore che ha diffuso il video su You tube.

Negli Stati Uniti è in corso un vivace dibattito in merito al semplice regime autorizzatorio al quale deve sottostare un detentore di animali pericolosi.

I rettili in modo particolare, al di là di storielle in voga nell’ambiente circa l’affettivo nei confronti dell’uomo, sono dotati di un cervello primitivo, dove prevalgono quelle aree tipiche delle risposte istintuali. In definitiva l’animale risponde in maniera semplice alle sollecitazioni dell’uomo. Per gli alligatori non occorre che l’animale sia particolarmente nervoso per fare scattare un comportamento apparentemente aggressivo. Basta anche una semplice goccia di sudore che cade all’interno della bocca, per fare scattare automaticamente il morso. Eppure, nonostante tutto, la loro detenzione negli USA non è particolarmente vincolata.

In Italia, dal 1997, tutti gli appartamenti all’ordine dei coccodrilli, sono interdetti alla detenzione eccetto che per circhi e zoo appositamente autorizzati. Purtroppo i mille rivoli autorizzatori stabiliti spesso con semplici circolari interpretative dei vari Ministeri, hanno reso particolarmente labile il regime di detenzione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI VIDEO: