leone
GEAPRESS – Sarà un Veterinario a decidere la sorte del leone che ha ucciso, ad Alessandria d’Egitto,  un domatore trentacinquenne.

Il leone che ha casuato le ferite mortali, è stato fatto uscire dalla gabbia degli spettacoli, ma il suo futuro è ancora incerto. Sembra che il felino era stato da poco inserito nel gruppo e questo potrebbe forse spiegare qualcosa su quanto è avvenuto. Una improvvisa aggressione ai danni dell’addestratore che non ha lasciato scampo. Secondo alcuni siti di informazione, invece, un portavoce del circo avrebbe dichiarato che il leone era in amore.

Il sito di Al-Arabia ha invece riportato un parere di una persona che sarebbe stata vicina all’addestratore, secondo la quale il leone aveva fame. Secondo altri, invece, sarebbe stato disturbato  l’alto volume delle musica.

Ad avere pochi dubbi su quanto potrebbe essere successo, è invece PETA. Le condizioni di detenzione, oltre agli stressanti viaggi, giustificherebbero quanto successo. Secondo PETA  solo negli Stati Uniti a partire dal 1990 sarebbero morti ben 128 grandi felini e 24 esseri umani. 270, invece, le persone ferite. Anche in Italia si sono avuti numerosi incidenti, anche mortali, causati però da tigri.

La struttura egiziana, sembra non essere stata itinerante.

CLICCA QUI per ricevere la NEWSLETTER di GEAPRESS

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati