GEAPRESS – Nuovo incidente allo zoo. Dopo quello occorso ad una bambina fatta salire su un elefante di uno zoo abruzzese (vedi articolo GeaPress) è ora la volta dello zoo di Ravenna, già noto alle cronache per le ormai decennali critiche sulla sua costruzione. Un inserviente di 37 anni, è ora ricoverato con trauma toracico dopo che una giraffa lo ha schiacciato con uno zoccolo. L’uomo era inciampato a causa dell’indietreggiamento dell’animale. Questo secondo la versione riferita a nome dello zoo. Chi vuole ora vederci chiaro è Ravenna Punto a Capo che svela come a seguito di una circostanziata segnalazione anonima, aveva chiesto già dallo scorso maggio una verifica sulla effettiva preparazione del personale.

Un brutto colpo per l’inserviente, ma anche per lo zoo, aperto da poche settimane e pure accusato di non essere completamente in regola con l’apposita licenza del Ministero dell’Ambiente. Ovvero, la stessa, potrebbe ancora non essere stata rilasciata. Sulla base di tale presunte violazioni relative proprio alla regolarità dell’apertura, il TAR Ravenna ha ora deciso di discutere l’Ordinanza di Sospensiva per il prossimo 21 giugno.

Vedremo cosa deciderà il TAR – riferisce Samantha Comizzoli Presidente di Ravenna Punto a Capo – Intanto non possiamo che accogliere positivamente la decisione del TAR che aveva fissato la prima udienza al 5 luglio“.

Un’altra novità, arriva inoltre dal Tribunale di Ravenna innanzi al quale Ravenna Punto a Capo, aveva presentato ricorso con procedura d’urgenza a seguito sia delle presunte irregolarità relative all’apertura ma anche per le ipotesi di maltrattamento. Il Giudice ha deciso di trasferire il tutto alla sezione penale, che dovrà ora decidere se aprire un procedimento per le eventuali violazioni di legge.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati