GEAPRESS – L’incidente sarebbe avvenuto lo scorso novembre in un delfinario messicano. Una giovane coppia di sposini svedesi si lascia tentare dalla prova di nuoto con i cetacei tenuti in cattività. Tutto sembra andare per il meglio quando un delfino ha iniziato ad attaccare più persone.

La dinamica dei fatti si basa sul solo racconto della donna e  la notizia è  marginalmente circolata sui media. La signora, che si è ritrovata con un ampio morso sulla coscia, da noi contattata, non ha voluto rilasciare dichiarazioni. La struttura dove sarebbe avvenuto l’incidente è quella di Cancun ed il delfino protagonista dovrebbe chiamarsi Picasso.

Non uno, ma quattro morsi a tre diverse persone. Questo secondo il raccondo della sfortunata sposina. Nella vasca marina, era stato consentito il nuoto ad otto turisti. Secondo il racconto della  donna, l’animale avrebbe prima morso una giovane signora, poi una seconda di mezza età ed infine la stessa protagonista che ha raccontato il tutto all’Aftonbladet , un popolare giornale on line svedese. L’animale è poi tornato sulla prima donna  mordendola nuovamente.

La sposina porta ancora con sé i lividi del vasto morso ed i chiari segni della dentatura del delfino. Non è chiaro cosa abbia scatenato la reazione dell’animale, di certo a guardare le fotografie messe a disposizione dalla coppia, il dolore deve essere stato intenso.  Il commento del marito, nel titolo del giornale svedese, è il seguente: “eravamo nella vasca dei delfini non degli squali“.

In effetti, incidenti con i delfini non sono affatto così improbabili. Forse, però, c’è una certa riottosità a diffondere le notizie, come ad esempio quelle delle nascite in cattività seguite, poco dopo, dalla morte dei neonati. E’ successo, più volte, proprio in Italia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati