GEAPRESS – La scorsa settimana l’annuncio. Il Greath British Circus, abbandonerà l’uso degli animali. Una notizia che ha spinto nuovamente gli animalisti inglesi ha rinnovare l’invito al Primo Ministro David Cameron, a bandire l’uso di animali selvatici dai circhi inglesi. Così era stato voluto sia da un sondaggio governativo che da una mozione (in quel paese vincolate) approvata del parlamento inglese.

Non è chiaro che fine faranno gli animali anche se per alcuni di essi, forse i leoni, si è parlato di una struttura circense italiana che si sarebbe fatta avanti come possibile acquirente.

Strana coincidenza ha ora voluto che proprio nei pressi di una cittadina dell’Essex, a nord ovest di Londra, ove era stato recentemente attendato il Greath British Circus, sia stato avvistato un grosso leone. La polizia si è premurata di accertare che dal circo non è stata presentata alcune denuncia di fuga di animali e la stessa cosa è stata riferita per gli zoo. Di certo l’avvistamento di un grosso leone, con tanto di criniera, non è facile da confondere come nel caso dei probabili grossi gatti che divengono pantere, nere, ovviamente. L’avvistamento è stato preso molto sul serio dalle autorità britanniche. Una task force di trenta agenti organizzati in pattuglie motorizzate ed in elicottero, sorvegliano da ieri le aree circostanti alla cittadina di Clacton, dove è avvenuto l’avvistamento. Il leone sarebbe stato notato da più persone ed al vaglio della Polizia ci sarebbe pure una fotografia. Ad essere uditi anche possenti ruggiti, … o almeno così sono stati descritti.

In Italia, nonostante varie leggende metropolitane, non si hanno molti casi. Una lince ed un orso (per quest’ultimo era stata denunciata la fuga) in provincia di Bologna e non molto altro ancora. L’unico grosso leone maschio venne segnalato, ormai molti anni addietro, in provincia di Siena. Si scoprì poi che era una bufala, messa in giro, a quanto pare, per preservare ai pochi frequentatori le aree di raccolta funghi. Una probabile burla, anche nel caso del Puma avvistato recentemente nell’isontino. Ampio scalpore aveva suscitato, però, la disponibilità ad abbatterlo che sarebbe stata avanzata dall’ex calciatore Roberto Baggio (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati