GEAPRESS – Il Governo di David Cameron conferma la volontà di bandire l’uso degli animali selvatici dai circhi inglesi. A comunicarlo è stamani il Dipartimento dell’Ambiente e dello Sviluppo Rurale dello stesso Governo il quale ha annunciato che prima dell’estate sarà in vigore un sistema di rigide licenze in attesa dell’entrata in vigore del bando. Le motivazioni addotte dal governo inglese, dice sempre il Dipartimento, sono di ordine etico, ma non è possibile allo stato individuare con esattezza il periodo di transizione valido fino all’entrata in vigore del divieto. Per questo, ovvero per garantire il benessere degli animali (dice sempre il Dipartimento), si disporranno delle regole severe che dovranno disciplinare il sistema di licenze.

Lo stesso Dipartimento ha annunciato che a partire da oggi e fino al prossimo 25 aprile, sarà disponibile una pubblica consultazione che dovrà contribuire a definire il regime di licenze.

Cautela, è stata espressa in casa animalista. Il divieto nei circhi è infatti una campagna che va avanti da almeno sei anni. La maggioranza dei cittadini inglesi si è già  espressa in favore del bando nel corso di un sondaggio pubblico. Poi vi è stata la mozione votata dai parlamentari inglesi e che, secondo l’ordinamento parlamentare di quel paese, ha carattere vincolante. Infine l’arresto, voluto da Cameron. Il suo Governo dichiarò pure di non potere imporre il divieto in considerazione del fatto che l’Austria era stata bloccata nell’analoga volontà, da un ricorso circense innanzi alla Corte Costituzionale. Lo scorso dicembre, però, la Corte austriaca ha dato torto ai circensi ed in tal maniera venne meno lo scrupolo sollevato dal Governo di Cameron. Stamani il comunicato del Dipartimento.

Gli animalisti inglesi, però, hanno risposto che il divieto deve essere imposto subito o, in subordine, in tempi certi e brevi. Viceversa si potrebbe ritenere di trovarsi innanzi all’ennesima scappatoia non solo dalla volontà popolare, ma anche da quella dei parlamentari inglesi.

Nei mesi scorsi aveva fatto molto scalpore il video girato dagli animalisti  all’interno di un circo inglese dove veniva documentato il continuo maltrattamento con bastonate e calci di un’anziana elefantessa (vedi foto in alto).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati