circo e Papa
GEAPRESS – Promossa dal Pontificio Consiglio per la Famiglia. In tale contesto, ovvero nella Giornata mondiale delle famiglie, Piazza San Pietro ospiterà domani una serie di esibizioni di artisti circensi. C’è da sperare, riportano accesi commenti animalisti, che non vengano proposti serpenti, come avvenne con Papa Wojtyla o il leoncino di Benedetto XVI. In quest’ultimo caso l’immagine finì pure nei cartelloni pubblicitari del circo (vedi foto).

Sul caso interviene ora un comunicato dell’ENPA che invita Sua Santità a non accogliere chi utilizza animali per una forma di presunto divertimento.

Questo, in sintesi, l’appello lanciato dalla Protezione Animali a Papa Francesco alla vigilia della Giornata delle famiglie. Gli animalisti fanno altresì riferimento alle forme di addestramento, in molti casi divenute oggetto di investigazioni che hanno svelato scenari inediti, come nel caso dei circhi inglesi e sudamericani. Un percorso che ad avviso dell’ENPA sarebbe contrario alle esigenze socio-ecologiche degli animali ed invece utile a replicare comportamenti ed atteggiamenti definiti innaturali.

Santità – dichiara l’ENPA nel suo appello –  affidiamo gli animali al Suo grande cuore affinché uomini e animali possano finalmente stringere una nuova alleanza e convivere pacificamente nel Creato“.

Nei giorni scorsi l’ENPA aveva lanciato un altro appello rivolto sempre al Santo Padre. Questa volta si trattava dell’ipotesi di una visita al Giardino Zoologico – Bioparco di Roma.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati