leone
GEAPRESS – Il regista dello spettacolo circense si sarebbe giustificato imputando l’anomalo comportamento del leone alla presenza, nel circo, di una femmina in calore. Sta di fatto che il domatore, in attesa del “bacio” del grosso maschio, si è beccato da quest’ultimo una violenta zampata in testa.

Per fortuna il domatore non ha riportato danni dall’anomala performace del grade felino.

Sembra che l’uomo riusciva ad indirizzare lo sguardo del leone con un bacchetta ove era probabilmente infilzato un pezzo di carne. Finito il preliminare si è poi avvicinato contando su una tenerezza del grande felino il quale, però, ha reagito in maniera quantomeno imprevista.

Sul fatto imperversano ora le polemiche ed una petizione lanciata poche ore dopo il fatto, ha raccolto diverse migliaia di firme che chiedono lo stop degli animali nei circhi.

La Fondazione Born Free, in particolare, aveva nei giorni scorsi messo in guardia sui pericoli derivanti dall’uso degli animali nei circhi- Questo dopo che un  elefante indiano era caduto dal piedistallo di un circo bielorusso.

Secondo Adam Roberts, Direttore di Born Free, “quanto avvenuto nel circo, poteva avere un esito  diverso se il leone non avesse scelto di allontanarsi dal domatore. Leoni e tigri ha aggiunto Roberts – sono animali selvaggi dall’indole imprevedibile, in grado di infliggere ferite anche mortali alle persone che si avvicinano troppo”.

Il fatto, avvenuto in Galles, ha interessato una delle più note famiglie inglesi di domatori

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati