CIRCO a MONZA
GEAPRESS – Nuovo incidente in un circo equestre. Questa volta l’aggressione è avvenuta in Egitto nel corso dello spettacolo con i felini.

Faten El Helw, addestratrice di felini, aveva finito il suo numero e stava salutando il pubblico della città di Tanta. Da uno sgabello distante un paio di metri un leone, sembra un giovane maschio, le è saltato addosso  scaraventandola a terra. Tra il pubblico è stato il panico.

Pochi istanti dopo, durante i quali la telecamera è stata coperta dagli spettatori alzati in piedi,  si vede la donna sorretta da un circense. Ricoverata in ospedale le sono state diagnosticate lievi ferite.

Non è chiaro cosa abbia scatenato il possente salto del leone ne se le ferite alla domatrice siano state causate direttamente dall’animale piuttosto che dal violento urto in terra. Un leone adulto può facilmente raggiungere i due quintali di peso e nel video si vede la donna cadere violentamente sotto il peso dell’animale.

Anche in Italia sono occorsi numerosi incidenti provocati da grandi felini, elefanti e, fino a quale tempo addietro, scimpanzè. Sul finire degli anni novanta l’iter scaturito dalla legge 150/92, relativa ai reati sulla mancata applicazione della Convenzione di Washington, non aveva riconosciuto l’idoneità alla detenzione delle specie animali che, con un Decreto del 1996, erano state definite  “pericolose”. Una incredibile modifica della legge, però,  consentì ai circhi di continuare a detenere certe specie di animali. Da allora altri incidenti, anche mortali, sono avvenuti. L’animale che più di tutti ne è stato protagonista, è la tigre.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati