GEAPRESS – Sonja e Vana Mana. 31 anni la prima e 41 la seconda. Così le hanno chiamate i giornali danesi. In realtà, negli archivi internazionali, del secondo elefante è conosciuto ben poco. Una femmina adulta catturata in India e registrata come Wanna Manna o Wanna Banna. Sonja, però, di anni ne dovrebbe avere 37. Catturata nella savana in uno sconosciuto paese africano. Le divergenze derivano dal fatto che gli elefanti, al pari di un altro numero da circo, vengono spesso scambiati, affittati o venduti. Insieme ad un’altra elefantessa indiana di nome Delhi, con la quale Sonja condivide provenienza e cattività circense, i due animali risultano, ad esempio, essere stati presenti anche nel circo italiano Lidia Togni.

Ieri, però, erano in un circo diverso, a Copenaghen. La prima ad andarsene in giro per il traffico è stata l’elefantessa africana, seguita da una delle due indiane, Wanna Manna. Secondo i circensi il secondo elefante era stato prelevato per recuperare il primo. Poi qualcosa, forse il sapore della libertà, ha fatto andare tutto storto. Per fortuna non vi sono stati incidenti.

I tre elefanti, alcuni anni addietro, sono stati documentati da una Associazione animalista inglese che diffuse poi il video della sua indagine (vedi video). Rinchiuse in un circo di quel paese. Sonja, Wanna Manna e Delhi. La privazione delle catene, le violenza, i dondolii ossessivi. Il tutto per uno spettacolo del quale, in molti, pensano se ne possa fare tranquillamente a meno.

Appena pochi mesi addietro, un altro elefante è fuggito dal circo. Questa volta i fatti avvennero in Irlanda (vedi articolo e video GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI VIDEO: